L’azienda si compone di tre appezzamenti che insieme creano una superficie di circa due ettari. Le vigne si trovano sulla strada della Traversagna, luogo simbolo della produzione del Boca DOC. Ciascun vigneto è stato creato tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 con varietà di uve reperibili nell’epoca. Negli anni si sono avvicendati abbandoni e reimpianti sino a giungere al 2008 dove abbiamo reintrodotto esclusivamente i due vitigni tipici della DOC: Nebbiolo e Vespolina.

Non diserbiamo.
Trinciamo l’inerbimento solo quando non possiamo farne a meno. Sui filari pestiamo l’erba anziché tagliarla. In questo modo non roviniamo le piante e rallentiamo lo sviluppo della peronospora riducendo i trattamenti. Trattiamo i vigneti il meno possibile. Come una volta utilizziamo solo rame e zolfo, integrandoli con estratti naturali di alghe.
Pratichiamo il sovescio. In autunno seminiamo essenze biologiche di graminacee, leguminose e crucifere che ci aiutano ad apportare elementi nutritivi e a migliorare la struttura e la fertilità del terreno.

Utilizziamo esclusivamente concimi organici di origine animale e vegetale, e regoliamo il ph dei terreni con il calcare marino.